Avvocati e Studi legali: come verificare se il vostro team è affiatato. Ecco un semplice questionario da utilizzare

Avvocati e manager, avvocati e team leader. È questo il binomio che oggi accompagna la libera professione forense (e non solo). Se un tempo l’avvocato era “solo” un avvocato, oggi non basta più. Oltre alle competenze forensi acquisite durante gli studi universitari e la pratica legale, la professione ora richiede altre competenze di tipo manageriale per gestire in modo efficiente se stessi e il proprio team di collaboratori. L‘avvocato ora diventa anche manager. Abbiamo visto a più riprese in questo blog come il mercato legale oggi richieda accanto alle competenze tecnico-giuridiche anche competenze trasversali (c.d. soft skills), quali abilità comunicative, negoziali, motivazionali, di gestione del tempo e dello stress, leadership. Se, infatti, un tempo il progetto professionale era tradizionalmente nelle mani del singolo professionista, che costituiva un’organizzazione su cui “scaricare” parte della pressione lavorativa (una piramide lavorativa con segretarie e praticanti, che lavoravano “per” lui), oggi la situazione appare ben diversa. A causa della concorrenza aumentata, della crisi economica che ha ridotto i margini di guadagno, dell’aumento dei ritmi di lavoro, è necessario ora creare team veri attraverso i quali, e non grazie ai quali, raggiungere risultati. I collaboratori e i soci di Studio non lavorano più “per” noi, ma “con” noi.

Il progetto deve ora essere necessariamente condiviso con il proprio team. È necessario dunque scegliere con grande attenzione i compagni di questa avventura e saper condividere con loro la vision di Studio. Le persone che lavorano con noi per poter dare il meglio devono essere motivate, devono essere consapevoli e condividere i valori che guidano l’azione dello Studio, devono contribuire a consolidare la brand identity, devono condividere lo stile dello Studio e soprattutto dovranno sentirsi parte attiva del progetto, orgogliosi di lavorare per lo Studio. Il senso di appartenenza è ciò che farò da collante nei momenti difficili e che permetterà a ciascuno di dar fondo alle migliori risorse personali per raggiungere i risultati, che considera un bene comune e da cui trarrà lui stesso vantaggio morale e materiale.

Bene, pensate di sapere se la il vostro team di Studio ha queste caratteristiche? Se le persone sono orgogliose di lavorare insieme? Se il brand di Studio è sentito come un patrimonio comune?

Se non avete mai indagato queste aree è arrivato il momento di farlo in modo da non dover più ipotizzare risposte, ma verificare nero su bianco quanto i collaboratori pensano e sentono.

Potete distribuire ai vostri collaboratori, professionisti e staff, questo semplice questionario. Stampatelo e fatelo compilare anonimo, meglio se in riunione, alla fine della quale raccoglierete i questionari compilati manualmente da ciascuno.

Spiegate prima qual è l’obiettivo che volete raggiungere con il questionario e richiedete a ciascuno la massima sincerità e coraggio.

Una volta compilati i questionari valutateli con calma e fate un sintetico report suddiviso per aree indagate (area comunicazione, area motivazionale, area organizzativa).

Diapositiva1

Ecco le domande del questionario:

AREA COMUNICAZIONE

1) Ritieni che la comunicazione in Studio sulla vita dello Studio (sedi, persone in ingresso e in uscita, nuovi clienti, raggiungimento obiettivi ecc.) sia chiara e puntuale?

2) Lo Studio organizza riunioni informative periodiche?

3) Cosa proponi di migliorare in termini di comunicazione?

4) Quali sono le principali cause di discussione e conflitto in Studio?

5) Come vengono gestiti i conflitti in Studio?

6) Come ritieni possa essere migliorata la situazione?

7) Esprimi un voto da 1 (scarso) a 10 (eccellente) a come ritieni venga data la delega dal titolare o dal tuo team leader ai propri collaboratori.

8) Quando ti vengono delegate le attività, cosa ritieni che manchi?

9) Ritieni che ti vegano dati opportuni feedback sulle tue attività dal tuo team leader?

10) Come potrebbe essere migliorato il feedback in Studio?

 

AREA MOTIVAZIONE

1) Ti senti parte attiva del progetto di Studio?

2) Conosci la vision, il progetto dello Studio in cui lavori?

3) Ritieni che il titolare dello Studio abbia condiviso il progetto di Studio con i propri collaboratori?

4) Conosci i valori che guidano le scelte dello Studio?

5) Come descriveresti il brand dello Studio?

6) Ti senti orgoglioso di lavorare per lo Studio?

7) Il titolare ha buone capacità di motivazione dei propri collaboratori?

8) Se fossi tu al suo posto, cosa faresti di diverso per migliorare la situazione?

9) Senti di avere un progetto professionale in Studio?

10) Ti senti motivato a dare il meglio e da che cosa? Che cosa oggi ti potrebbe dare maggior motivazione nel tuo lavoro?

 

Una volta fatto il report avrete modo di sapere quali sono le aree di miglioramento del vostro Studio e di poter così pianificare interventi mirati che miglioreranno visibilmente clima, rapporti e, di conseguenza, risultati dello Studio.

 

Se volete, una volta raccolti i questionari potete mandarmeli via email (coach@mariocatarozzo.it) e con piacere vi farò (gratuitamente) un report con le aree di miglioramento su cui focalizzare l’attenzione.

Buon lavoro e date sempre il meglio!

Bye bye

Mario Alberto Catarozzo

 @MarAlbCat

.



0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?