Abbiamo parlato nella nostra prima puntata del professionista 2.0, come da molti viene oggi definito il nuovo professionista tecnologico. Ma cosa è cambiato dal professionista 1.0 al suo upgrade, il 2.0, appunto? In moti direbbero che è cambiato tutto e la gran parte di questi sottolineerebbe come tale cambiamento sia avvenuto in peggio (per il professionista). 

Comincia oggi un nuovo viaggio con una guida in dieci puntate che ci accompagnerà alla scoperta delle vecchie e nuove modalità con cui il libero professionista può oggi costruire la propria immagine e reputazione e quindi fare business.

La premessa doverosa da cui partire è che ciascuno deve saper declinare sul proprio stile e sulla propria indole strumenti e opportunità che oggi, più di un tempo, si presentano.

Papa Francesco sarà ricordato, tra l'altro, come uno dei più grandi comunicatori della storia.

“Pronto? Sono Papa Francesco, diamoci del tu…” questo è quanto si leggeva pochi giorni fa su tutti i quotidiani circa la telefonata fatta da Papa Francesco ad un ragazzo che gli aveva lasciato una missiva (senza troppa convinzione di ricevere una risposta, come ha sottolineato lo stesso ragazzo).

Siamo arrivati alla nona puntata della nostra guida. Abbiamo a questo punto dato una casa su Internet al nostro Studio. Il sito web rappresenterà l’ufficio on line aperto 365 giorni all’anno per 24 ore al giorno e sarà visibile da ogni parte del mondo.

Essere presenti su questo enorme continente che è il web ed essere visibili e trovabili sono due cose diverse, come abbiamo visto. Come avete fatto quando avete aperto il vostro studio professionale in città?

Se nell’ultima puntata di questa guida abbiamo affrontato il valore dei colori e le ragioni della loro scelta per il nostro sito web e per il logo di Studio, oggi l’attenzione cade sulla parte iconografica del sito: immagini e video.

Siamo nell’alveo dei siti dello studio professionale, pertanto il nostro ambito di indagine dev’essere focalizzato su tutto quanto possa risultare utile al professionista – avvocato, notaio, commercialista, consulente del lavoro – per rinforzare il proprio messaggio verso i clienti attuali e i prospect, mantenendo alto il livello di professionalità ed eleganza del profilo.

Settimo appuntamento di questo viaggio nel sito Internet dello Studio professionale.

Abbiamo trattato nell’ultima tappa le regole per redigere testi delle pagine web efficaci. Se, tuttavia, la c.d. mente razionale o logica si dedicherà ad interpretare quanto da noi scritto, sarà invece la mente emotiva a guidarci nel mondo dei colori.

Siamo alla nostra quinta puntata del nostro viaggio nel mondo del web per capire meglio come organizzare il sito di Studio ed è arrivato il momento di arricchire il nostro vocabolario con termini nuovi. Fate dunque spazio: potete buttar via, per esempio termini come floppy disk, oppure ms-dos, o ancora modem. Tutti termini vecchi che non servono più. Siamo oltre. Quindi facciamo spazio al nuovo.

Dopo aver fatto la nostra scelta se utilizzare un template, oppure se sviluppare un sito ad hoc per il nostro Studio, arriva il momento di interagire con i consulenti a cui abbiamo affidato l’opera. Ci imbattiamo a questo punto in un personaggio (il web master) che parla una lingua a noi sconosciuta: ha già un dominio per lo Studio? A quale hosting si appoggia? Ha registrato anche altri domini oltre a .it? Come vuole posizionare il suo sito?

0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?