Problem solving strategico da tasca, di Giorgio Nardone – Recensione del libro

Se c’è un problema, c’è anche una soluzione. Con questa frase prende avvio il bel libro scritto da Giorgio Nardone sulle strategie di problem solving. Avere la capacità di mappare il problema, di definire l’obiettivo e di delineare una strategia sono alla base di un metodo efficace per affrontare in modo proattivo le difficoltà, anche quelle che apparentemente sembrano irrisolvibili. Un volume piccolo nelle dimensioni (“da tasca” appunto), ma grande nei contenuti. Con stile piacevole l’autore – fondatore insieme a Paul Watzlawick del Centro di Terapia Strategica, psicoterapeuta e docente di tecniche di psicoterapia breve – ci conduce tra racconti, narrazioni e spiegazioni in un mondo affascinante quale è quello del problem solving, delle tecniche per affrontare e risolvere i problemi. Spesso i problemi e i limiti per superarli sono autoimposti, sono legati a convinzioni e presupposti inconsci, sono autolimitazioni che ci infliggiamo inconsapevolmente.

Quando nei miei corsi sulla negoziazione affronto con i partecipanti il tema del problem solving, suggerisco tra le varie letture questo testo agile, chiaro, utilissimo. Il “problem solving Strategico – per citare l’Autore – si distingue proprio per il suo costante ricorso a stratagemmi di logica non ordinaria”. Così, pagina dopo pagina, siamo accompagnati nel mondo della logica strategica, attraverso racconti, episodi, spiegazioni. I compagni di viaggio saranno Alessandro Magno, Bertrand Russell, Emil Cioran, Napoleone, Ulisse, William James, Leonardo da Vinci, Archimede, Edison e molti altri. Navigheremo da oriente ad occidente, dal Medioevo ai giorni nostri. Conosceremo manager inefficaci, tennisti dal talento intrappolato, inventori geniali e scalatori avventurosi, violinisti a metà e romanzieri dall’opera interrotta. Il viaggio si farà poi interno, dentro di noi, tra panico, fobie, ossessioni, dubbi.

Insomma un bel viaggio, breve ma intenso, dentro e fuori di noi, per scoprire che i problemi il più delle volte dipendono da come guardiamo le cose e la soluzione dalla nostra capacità di pensare diversamente e di affrontarli con metodo.

Consiglio la lettura più e più volte. Un sicuro arricchimento per migliorare sé stessi, le proprie relazioni di lavoro e personali e i team con cui ci troviamo ad operare quotidianamente.

Buona lettura!

Bye bye

Mario Alberto Catarozzo

 @MarAlbCat



0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?