Crescere

Crescere un passo alla volta – A cura di Iacopo Maria Savi

(Last Updated On: 30/07/2018)

Quando facevo body building il mio obiettivo era aumentare la massa muscolare e, per farlo, un passaggio imprescindibile era far crescere la forza per sollevare pesi maggiori.

Delle numerose strategie che avevo a disposizione, grazie a libri, riviste, guru ecc… ne scelsi una che, nel tempo, mi ha dato grandi gratificazioni, ovvero quella del minimo aumento costante. Tale strategia consiste nell’aumentare il peso sollevato ad ogni sessione di allenamento scegliendo, a seconda dell’esercizio e del gruppo muscolare, quel peso abbastanza grande da stimolare i muscoli ma altrettanto sostenibile da dare al corpo il tempo di adattarsi.

Aumentare di 20 kg alla volta sarebbe stato inutile e pericoloso.

Inutile perché avrebbe richiesto ai muscoli uno sforzo esagerato cui non erano abituati e non avrei dato loro il tempo di adattarsi; dannoso perché avrebbe aumentato il pericolo di infortuni o di finire in “sovrallenamento”.

Pertanto procedevo con aumenti nell’ordine dei 0,5/1/1,5 kg ad ogni sessione di allenamento; questo mi ha permesso di arrivare, anno dopo anno a consistenti aumenti, anche sino a 40 kg all’anno – al netto dei periodi di riposo – , tagliando il traguardo degli obiettivi che, via via, mi prefiggevo.

Come il nostro corpo ha una fenomenale capacità di adattamento che si esprime nel momento di riposo successiva alla fase di stress, così anche il nostro cervello procede nella medesima modalità. Si adatta durante il periodo di riposo dopo lo stress.

Per questo procedere per piccoli passi è un mezzo molto efficace per raggiungere gli obiettivi anche in ambiti differenti dallo sport; del resto, come si dice, neppure Roma è stata costruita in un giorno.

Correre a perdifiato verso il proprio obiettivo cercando di ottenere tutto e subito è sicuramente fattibile, ma molto pericoloso. Correndo si rischia di perdere di vista il percorso e con esso l’eventuale correzione di rotta, di esaurire le energie prima di tagliare il traguardo e non riuscire a fare gli ultimi passi, di perdere i progressi cadendo nelle vecchie abitudini.

Soprattutto tentare di ottenere tutto e subito aumenta il livello di ansia poiché gli investimenti diventano troppo elevati da rendere disastroso il mancato raggiungimento dell’obiettivo.

Definisci il tuo obiettivo, chiarisci la strada e poi suddividi il percorso in piccoli passi alla tua portata poi procedi in maniera costante perso il traguardo che hai definito.

Questo annulla i rischi e massimizza i benefici, dopo ogni passo si impara qualcosa attraverso il feedback, si può vedere la strada, per correggere il percorso in caso di bisogno, si possono superare i problemi poiché li si notano in anticipo e, soprattutto, permette di arrivare al traguardo con il serbatoio lontano dalla riserva.

Un passo alla volta, mi basta (Mahatma Ghandi).

 

Iacopo Maria Savi

Trainer – MyPlace Communications

 



0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?