La motivazione come ricarica quotidiana

La motivazione come ricarica quotidiana – A cura di Tania Barbieri

(Aggiornato il: 06/07/2018)

La parola chiave è “motivazione”.  

Si tratta dell’energia che ci anima e guida verso il nostro obiettivo.
È un’energia che noi stessi produciamo.

Senza motivazione è difficile riuscire a combinare qualsiasi cosa, in qualsiasi campo: studiare, lavorare, praticare uno sport, imparare una lingua, avere buone relazioni interpersonali, lavare i piatti, scrivere un romanzo.

La motivazione nasce dai nostri obiettivi e dalle nostre ambizioni, parte dai nostri sogni e scatena così una serie di azioni che portano a raggiungerli o, nel peggiore dei casi, ad avvinarci a loro.

 

Nasce tutto nell’infanzia…

Pensate a quando eravate piccoli e vi ponevano la famosissima domanda “Cosa vuoi “fare” da grande” … in realtà correggerei anche l’espressione in “essere” da grande… così, magari senza accorgervene, crescendo avete sviluppato una serie di strategie e di azioni volte a raggiungere quel vostro sogno di essere mamma, leader di un gruppo, aver una vostra impresa o aver semplicemente una vita serena con una vostra casetta, arredata come vi piace e con la vostra famiglia.

Avete così accettato di fare la vostra gavetta lavorativa partendo magari da lavoretti sporadici fino ad arrivare a concludere i vostri studi per poi mettervi in gioco nel vostro campo e lì a debellare la concorrenza o a cercare la vostra stabilità per poter poi raggiungere il vostro sogno.

 

Un grande alleato…

Ma cosa vi ha permesso di riuscire a sostenere tutto ciò?

La vostra motivazione.

Il voler arrivare e il voler raggiungere quella vostra pace interiore e dire “CE L‘HO FATTA!”.

La carica per sostenere i lavori più duri o gli esami più difficili così come i momenti più bui, a volte anche confusi, è stata sorretta dalla vostra forza di volontà che vi ha permesso di arrivare o magari vi sta permettendo di realizzarvi.

 

Attenzione, non confondiamoci!

Non cadiamo nelle logiche comuni di pensare che le cosiddette motivazioni estrinseche (fuori da noi) possano aiutarci a realizzarci, ci mentiremmo.

In realtà queste sono solo un modo per accontentarci e trovare un lato positivo fittizio come ad esempio ricevere un aumento a lavoro per far pratiche non di vostra competenza.

Proverete sicuramente una certa soddisfazione in quel momento, ma col tempo tornerà in voi quel senso di insoddisfazione… e sarà perché non state seguendo la vostra strada.

 

Cosa ci spinge?

Il vero motore delle nostre azioni sono le motivazioni intrinseche (dentro di noi) come ad esempio sentirci efficaci, soddisfare la nostra curiosità, riuscire nella dimostrazione delle nostre competenze. Questo è il cardine di tutto, fare ciò che ci piace e per cui siamo portati e quindi motivati.

Per cui ascoltatevi e se, vi trovate in situazioni di confusione, forse dovrete raddrizzare la mira.

Probabilmente avrete anche un calo di motivazione proprio perché non vi riconoscete in quello che state facendo o costruendo.

 

Cosa possiamo fare per alimentare la nostra motivazione?

Fermatevi… ricordatevi la carica e l’entusiasmo che avevate quando avete iniziato il vostro percorso!

Prendete energia da lì e rimettetevi in gioco!

Non esiste “non ho tempo”, “non ho occasioni”, “non so da dove iniziare” perché queste saranno solo ed esclusivamente tutte delle scusanti attraverso cui vi nasconderete per evitare un’ipotetica paura di fallire.

Il tempo per le cose importanti si trova e voi siete importanti, le occasioni si creano e c’è sempre un punto di inizio da cui partire basta ammetterlo e iniziare.

Quando facciamo qualcosa, non è la cosa in sé, ma sono il modo in cui la pensiamo, il tipo e la forza della motivazione che abbiamo a decidere se e come otterremo un risultato e anche quanto ci piacerà averlo ottenuto.

“È tutto nella vostra testa”

 

L’entusiasmo una carica sottile

Preservate il vostro entusiasmo perché sarà lui a farvi spiccare in mezzo alla gente, a distinguervi.

Cercate di perseverare nelle vostre motivazioni perché se le avete pensate e avute è proprio perché è ciò che sentite.

Non permettete a NESSUNO di spegnervele, ma difendetele e preservatele sempre.

Sono la vostra carica e soprattutto la vostra decisione!

 

Le motivazioni sono coordinate anche dalle emozioni… venite a potenziarle al nostro seminario PuntosudiME di novembre 2018!

 

Vi aspettiamo!

 

Tania Barbieri
Psicologa – General Manager MYPlace Communications

Seguimi su Linkedin

 



0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?