Parlare in pubblico vuol dire coinvolgere

Parlare in pubblico vuol dire coinvolgere

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
(Last Updated On: 08/06/2019)

Parlare in pubblico in modo efficace e affascinante vuol dire prendere per mano la platea e portarla nel vostro mondo a fare un giro.

 

Parlare in pubblico, quindi, non vuol dire solo saper parlare bene e conoscere i contenuti oggetto della relazione. Quello è il presupposto. Vuol dire saper coinvolgere l’audience in una esperienza fatta di contenuti, ma anche di racconti, di episodi, di situazioni, di casi veri o verosimili.

 

Spesso vediamo relatori preparatissimi rendere molto poco, perché la loro preoccupazione unica è stata concentrarsi sui contenuti per dire tutto, invece di concentrarsi sulle persone che aveva di fronte.

 

Chi viene a seguire il vostro speech lo fa non per sentirsi ripetere ciò che troverebbe su qualunque libro o rivista, ma per voi. Viene lì perché ci siete voi, per sentire i vostri commenti, per avere da voi organizzato il contenuto, per poter condividere dubbi e avere risposte.

 

Sacrificare il pubblico a favore del contenuto è come ignorare a cena la persona che avete davanti, magari ad un primo appuntamento, per concentrarvi solo su di voi e sulla precisione di ciò che dite.

 

PUBLIC SPEAKING E STORYTELLING: UNA STORIA TUTTA DA SCRIVERE

 

SIETE AD UN BIVIO

Quando preparate uno speech dovete porvi questa domanda: il mio scopo è trasmettere contenuti, stile informatore del farmaco, oppure coinvolgere in una esperienza fatta di più livelli, in modo che il pubblico si ricordi di me, resti colpito e mi possa cercare in seguito?

Nel primo caso impostate una docenza con scopo didattico e la forma passa in secondo piano; nel secondo caso impostate uno speech brillante e la forma vale tanto quanto il contenuto. Per forma intendo sia le slide e la loro fattura (quelle piene di testo e basta non si possono vedere), sia la gestione del messaggio (storytelling è meglio), la gestione del linguaggio del corpo (seduti dietro una scrivania alla lunga stanca) e la gestione del paraverbale (gli speech mono-tono fanno piangere).

 

Fate le vostre scelte e andate fino in fondo!

 

Se volete conoscere le tecniche per rendere il vostro speech davvero efficace e d’impatto, vi aspetto al nostro Master Class Business di 9 giornate dove potrete acquisire nuove competenze e una nuova mentalità per poter fare la differenza e trovare soddisfazione nel vostro lavoro.

 

 


.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche SAPER PARLARE IN PUBBLICO NON SERVE A NULLA

.


.

Mario Alberto Catarozzo

Coach e Formatore – CEO di MYPlace Communications

Iscriviti alla Newsletter

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?