Parlare in pubblico vuol dire coinvolgere

Parlare in pubblico vuol dire coinvolgere

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
(Last Updated On: 08/06/2019)

Parlare in pubblico in modo efficace e affascinante vuol dire prendere per mano la platea e portarla nel vostro mondo a fare un giro.

 

Parlare in pubblico, quindi, non vuol dire solo saper parlare bene e conoscere i contenuti oggetto della relazione. Quello è il presupposto. Vuol dire saper coinvolgere l’audience in una esperienza fatta di contenuti, ma anche di racconti, di episodi, di situazioni, di casi veri o verosimili.

 

Spesso vediamo relatori preparatissimi rendere molto poco, perché la loro preoccupazione unica è stata concentrarsi sui contenuti per dire tutto, invece di concentrarsi sulle persone che aveva di fronte.

 

Chi viene a seguire il vostro speech lo fa non per sentirsi ripetere ciò che troverebbe su qualunque libro o rivista, ma per voi. Viene lì perché ci siete voi, per sentire i vostri commenti, per avere da voi organizzato il contenuto, per poter condividere dubbi e avere risposte.

 

Sacrificare il pubblico a favore del contenuto è come ignorare a cena la persona che avete davanti, magari ad un primo appuntamento, per concentrarvi solo su di voi e sulla precisione di ciò che dite.

 

PUBLIC SPEAKING E STORYTELLING: UNA STORIA TUTTA DA SCRIVERE

 

SIETE AD UN BIVIO

Quando preparate uno speech dovete porvi questa domanda: il mio scopo è trasmettere contenuti, stile informatore del farmaco, oppure coinvolgere in una esperienza fatta di più livelli, in modo che il pubblico si ricordi di me, resti colpito e mi possa cercare in seguito?

Nel primo caso impostate una docenza con scopo didattico e la forma passa in secondo piano; nel secondo caso impostate uno speech brillante e la forma vale tanto quanto il contenuto. Per forma intendo sia le slide e la loro fattura (quelle piene di testo e basta non si possono vedere), sia la gestione del messaggio (storytelling è meglio), la gestione del linguaggio del corpo (seduti dietro una scrivania alla lunga stanca) e la gestione del paraverbale (gli speech mono-tono fanno piangere).

 

Fate le vostre scelte e andate fino in fondo!

 

Se volete conoscere le tecniche per rendere il vostro speech davvero efficace e d’impatto, vi aspetto al nostro Master Class Business di 9 giornate dove potrete acquisire nuove competenze e una nuova mentalità per poter fare la differenza e trovare soddisfazione nel vostro lavoro.

 

 


.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche SAPER PARLARE IN PUBBLICO NON SERVE A NULLA

.


.

Mario Alberto Catarozzo

Coach e Formatore – CEO di MYPlace Communications

Iscriviti alla Newsletter

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi essere aggiornato sulle nostre promozioni e eventi? Compila il form e sarai il primo a saperlo!