Quella maledetta paura del fallimento che ci frena…

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
(Last Updated On: 07/11/2016)

Quante volte non abbiamo provato…per paura di fallire. La paura di non riuscire è sempre lì, dietro l’angolo a frenare le nostre spinte. La paura di scoprire di non essere capaci è così forte in alcuni di noi…che preferiamo decidere di non provarci neppure, scrivendo con certezza che non ce la faremo (non ci abbiamo neppure provato).

Cosa c’è dietro la paura del fallimento?

Si legge di tutto su questo tema. Io da buon coach penso, senza andare a scomodare illustri autori e personaggi della filosofia e psicologia, che dietro la paura del fallimento (quella vera che blocca, non il semplice timore che crea tensione, ma non ci frena) in realtà ce ne sia un’altra ben più profonda e atavica. Parlo della paura del rifiuto e quindi di rimanere soli. Tutti se la portano dietro come un’ombra pronta a palesarsi. Dietro la paura del fallimento, dell’errore, c’è la paura del giudizio altrui, di inadeguatezza nostra ad essere amati, cercati, voluti. Non raggiungere un risultato, di per sé non sarebbe neppure così un problema, se non attivasse altri tipi di considerazioni, che come salmoni risalgono la corrente dell’autostima fino ad arrivare a dire che non valiamo un gran che e quindi perché ci dovrebbero amare?

Se fallisco non sono più degno dell’amore delle persone, soprattutto delle persone a cui tengo; quindi resterò solo in questo mondo. Scenario terribile! Per alcuni è solo un orizzonte lontano che ci ricorda la possibilità che accada, ma probabilmente no. Per altri invece è una linea tracciata a terra, sempre lì davanti, a poca distanza. Quasi una minaccia incombente. Una palla al piede che rallenta tutto e rende tutto più difficile, pesante.

Riparti da te e punta su di te!

Che fare? Come gestire il tutto? Cosa pensare? Come allenarci a pensare diversamente? Come fare i conti e anche un po’ la pace con questa sensazione?

Il coaching aiuta e la comunicazione (con noi stessi, la famosa “mappa”) ancora di più. Siamo la persona con cui stiamo di più e con cui parliamo di più. Sì, ma come?

A Gressoney il 2, 3, 4 dicembre staremo insieme tre giorni a prenderci dura di noi per uscirne potenziati, motivati, più fiduciosi dopo aver imparato a diventare i migliori alleati di noi stessi, invece che i giudici più terribili.

Ci vediamo in aula!

Mario Alberto Catarozzo

Iscriviti alla Newsletter

Scarica la mia App per IOS (Apple)

Scarica la mia App per Android

Segui @MarAlbCat

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email
0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Scrivi qui la tua richiesta, ti risponderemo in giornata.

* Nominativo
* Indirizzo e-mail
* Richiesta
Login now

Serve aiuto? Invia subito un messaggio.

Nominativo
* Indirizzo E-mail
* Richiesta
Invia un messaggio.
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?